Viva

Agro (3 of 1)
Non è che non vi pensi, è tanto che vorrei avere la forza di passare di qui e scrivere. Poi un po’ (tanta) la stanchezza, un po’ la procrastinazione, alla fine sono passati tre mesi.

Tre mesi in cui sono successe alcune cose molto belle, così piene che ho quasi paura che a raccontarle quell’uccellino fragile se ne scappi via dalle mie mani.

E anche eventi molto dolorosi, traumatici quasi, che ancora non ho la forza di articolare.

Però sono viva e si ricomincia.

L’ora che drizza le antenne

Metti di notte per strada

Quando rimane qualche faro

Uno giallo, uno verde

Nella strada quasi di campagna

Al buio, che se fosse giugno

Sarebbero fari spauriti e lucciole

Mentre tutto prende

Altra forma nel copertone

Delle ultime ore.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s