Il carassio che voleva crepare nel mare.

Comincia da un dolore a livello cervicale, come se stessero crescendo delle squame. Squame che ti soffocano e ricoprono il cranio per intero. Non più polmoni, ma branchie: hai bisogno dell’acqua per respirare.

E cominci a girare in questa boccia tonda che ti hanno affibbiato, non si sa bene quando, così tanto tempo fa che ti dimentichi pure di sguazzarci dentro. C’è pure una roccia finta, grande e che pare venga dalle profondità dell’Oceano, abbia sentito il peso della terra. C’è talmente tanta affinità tra te e quella roccia che chi guarda scambia te per lei.

“Tanto, è una roccia, non si creperà mai.” Ma pure le rocce delle bocce dei pesci, mica sono rocce vere. Sono di plastica, magari gli va via la pellicina sopra, quella color roccia bruna. Insomma fanno finta, ma non sono mica rocce per davvero. Ci vuole molto meno che un terremoto per sgretolarle.

Tu pesce, mentre fai i tuoi giri in pista, che nemmeno un criceto sulla ruota, ogni tanto catturi dettagli, un occhio vivido, una squama aranciata, che ti si riflettono addosso dandoti un’idea di te. Ogni tanto uno scherzo di luce ti fa vedere che fuori c’è un mondo che hai perduto e non avrai.

E allora lo sogni, a occhi aperti e con lo sguardo da pesce quasi lesso. Sogni di stare nel mare, pensi che lì saresti felice. Che gli altri non ti scambierebbero per una roccia, che se volessi potresti pure urlare o piangere –tanto chi se ne accorge se piangi nel mare? Che ci staresti proprio bene lì, tra le correnti.

Solo che tu, che sei un pesce rosso, al mare non ci arriverai mai. Il mare, che nemmeno hai mai visto, ti ucciderebbe subito, non ti piacerebbe. Magari neppure esiste, quel mare colorato pieno di carassi come te, è un’illusione che ti piace dipingere.

Allora coltivi la fantasia, che, cavolo, lì davvero troveresti la pace. Anche solo per crepare.

 

 

Advertisements

One thought on “Il carassio che voleva crepare nel mare.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s