Il coraggio delle sconfitte

Post congresso devastante (è proprio il caso di dire ‘sconfitti su tutta la linea’), ho bisogno di raccogliere un po’ i frammenti di una crisi politica (di identità e di rappresentanza). In queste ore prevale il pessimismo, che non è rassegnazione; ma il pessimismo porta con sé un certo distacco e un’inerzia che sono lusso. La mia generazione, che è tre quelle che -anagraficamente almeno- le cose deve (imperativo categorico) provare a cambiarle, non se lo può permettere.

Quindi ricomincio a combattere, con me stessa prima di tutto, per ritornare attiva e riacquistare l’ottimismo (non cieco) degli ideali.

Al lavoro e alla lotta.

(Per inciso, rifarei tutto mille volte, perché averci provato è un valore. E aver trovato altr* compagn* una gioia).

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s