Promemoria

E poi capita che sei stanco, e anche un po’ disperato, perché alla terza lezione non sai più come fare a spiegare un argomento. Che hai provato a spiegare coi giochi, coi colori, con l’ironia, ma sembra che tu continui a fallire, che i tuoi studenti proprio non ti capiscano. Poi ti viene in mente di provare a spiegare col teatro, facendo recitare a una classe attonita la grammatica.

E funziona, si accende qualcosa. Finalmente quelle infinitive e quelle interrogative indirette non sono più il labirinto, col Minotauro pronto a far di te un boccone solo. O quanto meno sei ancora nel labirinto, ma col filo verde brillante di Arianna e una spada appuntita.

E intanto tu, tornando in autobus, ti guardi le mani impiastricciate di pennarelli colorati e pensi che ogni minuto speso valga proprio la pena.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s