Punto della situazione

Ho un nuovo lavoro temporaneo, che mi diverte e soprattutto che fa entrare un po’di soldi in più nel nostro bilancio familiare (sto lavorando come amministrativo per la Summer school del mio Dipartimento). Se sembro sparita, è perché ho poche energie rimaste per scrivere qui, perché al solito faccio trentamila cose e inevitabilmente qualcuna rimane indietro.

Metto questo memorandum sui miei progetti, più per me che per voi lettori.

Concorsi (ne ho almeno tre ai quali vorrei partecipare, ma scadono tutti tra maggio e giugno, poi un chiamata a contribuzione per una silloge poetica e un altro paio che scadono a settembre. Ce la faranno i nostri eroi?)

Progetto di G.: sto scrivendo una storia lunga, urbano-gotica, sulla città di Roma. Non so che verrà fuori, ma mi diverto da matti.

Sabbia e Ceneri (questo sembra essere il titolo, ma non so): il mio romanzo distopico che non ce l’ho fatta a finire per il Neri Pozza. Al momento sto compilando lo storyboard (non domandate), mentre aspetto che moglie si legga l’ultimo capitolo, così da cominciare una serrata revisione.

Il Respiro della Luce (edizione rivista): ok, qui sto procrastinando. La novelletta ha molte parti da riscrivere e alcune le voglio sistemare prima di mandarlo a chi ha gentilmente accettato di leggerlo (grazie).

Caramel Popcorn (sempre che il titolo rimanga questo): esserci, ci siamo quasi. Personaggi e stile stravolti, perché quello che scrivevo dieci anni fa mi risulta illeggibile. Devo andarci de revisione e poi decidere a mandare fuori la creatura.

Nocturnales: eh, già…lo devo ancora finire. Ho tutta la scaletta pronta, mi manca meno di due capitoli. Devo solo trovare il tempo.

Diario (titolo provvisorio): sto sistemando i miei versi, scegliendo, rimaneggiando in modo che ne venga una silloge organica, poi deciderò che cosa farne (tanto della poesia non importa nulla a nessuno e della mia men che meno, a parte a mia zia I., che è sempre stata la mia più grande supporter.

Progetto Londra: ancora non ho un titolo, so solo che ho un gruppo di foto b/w che vanno molto bene con dei brevi componimenti poetici. Magari apro un blog apposito e metto tutto lì.

(in tutto questo ho una tesi da finire e tre articoli. Ah, giusto, pure un partito al quale contribuire. E poi non so, se sto ferma mi pare di morire. Ho bisogno di giocare| delfino fra le onde| sentendo ogni attimo nel mio sangue.)

Ah, sì.  Cercatemi allo Starbooks, qualche volta mi trovate anche lì.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s