Parlando un po’ di loro..

Sono in bus, attraverso una Londra che dorme sotto la neve, un po’ come ‘la terra stanca’ di de Andrè. In cuffia la voce della Marini mi fa compagnia, mentre vado al congresso di Sel. Ieri ho finito la revisione del primo capitolo del nuovo romanzo, per andare dietro al quale Nocturnales va un po’ a rilento. Penso ai miei personaggi a Nadia e a Franco, il ‘fantasma’ speciale, che ha dormito così tanto da essere completamente disarmato di fronte al mondo. Mi sforzo di vedere il mondo dai suoi occhi, con curiosità e paura.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s