Go, Obama, go!

Io non la compro la finta retorica di certa sinistra “radicale” (o di certi imbecilli patentati) per cui è meglio scegliere il male peggiore (Romney) perché Obama “non è realmente di sinistra”. Non mi sembra che nessuno, realisticamente, dica che Obama farà la Rivoluzione (però intanto qualcosa di buono per gli strati meno protetti del suo paese l’ha fatto, ma non è di argomenti razionali che stiamo parlando), ma come si fa ad avere dubbi tra una presidente progressista e un conservatore come Romney (che si è dimostrato sessista, omofobo, razzista, classista al massimo grado)?

Svegliamoci, discorsi del tipo “se gli Americani avessero scelto il male peggiore, poi se ne sarebbero resi conto e sarebbero cambiari” , non hanno senso in politica, ma nemmeno in letteratura. Non si possono avere dubbi tra un progressista (per quanto moderato) ed un (ultra-)conservatore.

É il vizio di certa sinistra (perlopiù composta da paci-finti e radical-bischeri), di essere sempre contro, specie contro coloro che sono progressisti, ma non progressisti quanto l’idea di sinistra. Ma vi illudete davvero che la politica estera dell’america possa cambiare da un giorno all’altro? E che con un Repubblicano al potere le cose andrebbero meglio?

Mi domando se certa gente rifletta bene su quello che dice, prima di aprire bocca.

Io da parte mia, stamattina tiro un sospiro di sollievo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s