Primarie

Per una volta volevo parlarvi di una cosa seria, di politica (stavo cercando di evitare, su questo blog, ma non ne sono capace).

Come sapete (lo sapete, no?) ci sono le Primarie di Coalizione della Sinistra, si vota il 25 Novembre (primo turno) ed il 2 Dicembre (ballottaggio). I candidati più “quotati” sono Bersani, Renzi e Vendola.

Io sto con Vendola; anche se non mi convince al 100%, anche se penso che SEL sia stata una bella occasione sprecata (e non me ne vogliano i compagni londinesi, per i quali ho grandissima stima e che penso siano un ottimo modello di come dovrebbe essere la “politica vera”, quella che è fatta dalle persone “comuni”, che è fatta per gli ideali, che è fatta con onestà) perché poteva essere -doveva essere, nella mia visione- un partito di sinistra che se non nuovo, quanto meno diverso, che si opponesse alla logica del one-man-party, che rinnovasse le strutture a partire dalle cellule locale (quando invece, almeno n Toscana, ci sono spesso i soliti nomi e le solite facce che erano in PD o Rifondazione). Però c’è anche una parte bella si SEL, che è quella della gente che si impegna, che è quella che ha il coraggio di proporre una Carta d’intenti  che ha al centro cosette non da poco come l’uguaglianza, il diritto al lavoro (in forme e condizioni dignitose), il diritto all’istruzione, la centralità della ricerca, la ricerca di un modello economico diverso che non veda nei tagli l’unica uscita dalla crisi, la necessità del rispetto e della garanzia dei beni comuni.

Nonostante tutto quello che non va, SEL mi sembra ancora l’alternativa migliore ad un Bersani troppo imbrigliato nel ruolo di mediatore di un partito che -in tutta onestà- mi fa schifo perché è un guazzabuglio indefinito con posizioni che ci vuole un bel pelo sullo stomaco a chiamare “di sinistra”.

Di Renzi…ma siete proprio sicuri che volete un altro Berlusconi? Anche se si millanta di sinistra, non c’è poi molta differenza (a parte l’età). Vi dico solo che a Firenze è riuscito a fare più danni lui (c’è un buco in bilancio spaventoso, c’è stato un licenziamento corposo di tutti i collaboratori a contratto per “risparmiare”, ma le collaborazioni esterne multimilionarie e i dirigenti venuti dal nulla si sono triplicati, non si è ancora giustificato del buco in provincia etc.) di tutte le giunte precedenti messe insieme.

Bene, e dopo la mia intenzione di voto potreste anche dire “chissenefrega”. Invece quello che vi voglio dire è che per qualsiasi candidato votiate, sappiate che si può votare anche dall’estero.

Quindi, lettori che mi leggete dal Regno Unito, siete tutti invitati a venire domani al Royal Festival Hall a sentirecome ci organizzeremo e se la pensate come me, a raccogliere le firme per candidatura di Vendola. E segnatevi sull’evento di Facebook, così avrete tutti i dettagli.

Vi aspetto, eh!

non vi ho dimenticat*, solo che in questi giorni c’è Migliore Amica a trovarmi.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s