23 maggio

 La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni.

Giovanni Falcone.

 

Io appartengo alla generazione del “dopo”. Non nel senso di quelli che sono nati dopo Capaci, ma che, gioco forza, hanno capito dopo cosa volesse esattamente dire.

Mi ricordo i miei genitori sconvolti dalla notizia della morte di Falcone, mi ricordo la paura. E poi i miei genitori quella sera fecero una cosa bellissima. Eravamo a tavola nella vecchia casa, la tovaglia a scacchi rossie la pentola della pasta sopra. Si misero a parlare. Mio padre si mise a spiegare, in modo semplice, ma non banale, che cosa fosse la Mafia e che Mafia e Stato dovrebbero essere due cose separate, ma non sempre lo sono, non in Italia.

Si mise a raccontarmi chi fosse Falcone, che cosa sia la Mafia, quanto complicata sia la storia italiana del secondo dopo guerra. Piano, piano, con pazienza, ma senza censure, perché anche i bambini hanno diritto di capire.

Avevo sette anni. Sono sicura di aver fatto a mio padre mille domande forse banali, forse semplicemente innocenti; tante cose le ho dimenticate e chieste nei giorni seguenti. É stata la prima volta che i miei genitori hanno cominciato apertamente a parlarmi di politica. Mi è rimasta sempre impressa una frase che mio padre disse a qualcuno, forse per giustificarsi di parlare di queste cose di fronte ad una bambina: “sapere non fa mai male.”

Ha ragione. La conoscenza rende liberi, sarà per questo che coscienza e conoscenza si assomigliano tanto.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s